Un Papa sindacalista. Durissimo monito di Francesco: “Chi toglie il lavoro fa un peccato gravissimo”. E rivolge un pensiero speciale ai dipendenti di Sky in Piazza San Pietro

dalla Redazione
Cronaca

Mai banale come ci ha abituato, nell’udienza generale di questa mattina in Piazza San Pietro Papa Francesco ha messo al centro dell’attenzione il problema lavoro che in Italia non accenna a diminuire. “Chi toglie il lavoro all’uomo fa un peccato gravissimo”, ha tuonato Papa Francesco denunciando “l’atteggiamento di chi per manovre economiche o in nome di negoziati poco chiari toglie lavoro e dignità alle persone”. Il Papa ha esortato a “Fare di tutto perché ogni uomo e ogni donna possa lavorare e così guardare in faccia gli altri con dignità. Chi per manovre economiche, per fare negoziati non del tutto chiari chiude fabbriche e toglie il lavoro agli uomini, fa un peccato gravissimo”.

Gli esuberi Sky – Tra le aziende che stanno tagliando o trasferendo i dipendenti c’è anche Sky. Molti gli esuberi previsti dall’azienda editoriale che vuole spostare tutto a Milano, lasciando a casa o trasferendo i dipendenti che oggi erano in piazza San Pietro all’udienza. A loro il Papa non ha fatto mancare tutta la sua vicinanza: “Un pensiero speciale rivolgo ai lavoratori di Sky Italia, ed auspico che la loro situazione lavorativa possa trovare una rapida soluzione, nel rispetto dei diritti di tutti, specialmente delle famiglie”.

  • Sergio

    Speriamo si riferisca anche a tutti quelli, immigrati o meno, che lavorano in nero e mettono in serio pericolo l’economia e la stabilità sociale.