Vaccini, l’obbligo verso lo slittamento di un anno. Tensione a Palazzo Madama durante il voto sul Milleproroghe

dalla Redazione
Cronaca

Potrebbe slittare di 12 mesi, quindi all’anno scolastico 2019-20, l’obbligo vaccinale nella scuola d’infanzia e negli asili nido. A deciderlo l’Aula di Palazzo Madama votando a larga maggioranza – 149 favorevoli, 110 contrari – un emendamento al dl Milleproroghe. Un voto che ha provocato la forte protesta delle opposizioni secondo cui questo rinvio “mette a rischio la salute degli italiani”. Ma che ha causato anche qualche tensione all’interno del fronte no-vax, tradizionalmente granitico, tra gli esponenti M5s. La senatrice pentastellata Elena Fattori ha infatti votato contro l’emendamento. Il voto finale del Senato è atteso per lunedì quando il testo sarà licenziato per la Camera. Vedremo poi cosa farà il ministro Giulia Grillo che ha comunque promesso interventi in merito.