Venanzio Ciampa: da New York a Montecitorio per parlare di digital e millennials

Si è svolto giovedì scorso, al Parlamento Italiano, il secondo convegno sul tema Italo Globali. L’evento ha visto una grande partecipazione ed attenzione rivolta sopratutto alle tematiche toccate dai relatori, Italiani impegnati nel mondo che sono stati in grado di portare il loro “Genio Italiano” fuori dai nostri confini.

Tra i tanti c’era anche Venanzio Ciampa, presidente dell’agenzia di comunicazione e marketing  “The Promotion Factory”, un piccolo gioiello dell’eccellenza Italiana trapiantata nel cuore di Manhattan che vanta clienti come Gucci, Girard Perregaux, TAG Heuer, Bulova, Frederique Constant, Karl Lagerfeld e tante altre aziende che si affidano alla direzione di Venanzio per curare anche gli aspetti digital oggi fondamentali nel mondo dei Luxury Brands. 

Come infatti afferma Ciampa: “Oggi bisogna puntare sui giovani e stare al passo con i tempi per capire i trend e saperli proporre al momento giusto alle aziende che si affidano a noi, è importante capire i millennials ed il loro linguaggio per poter comunicare il giusto messaggio capace di fare goal nelle sfide lanciate dai clienti”.

Quello della TPF (The Promotion Factory) infatti è un lavoro costante che fa da ponte tra due mondi oggi molto diversi ma in grado ancora di comunicare se sfruttati gli strumenti giusti. Solo la costanza e l’allenamento al business possono dare sul lungo periodo dei risultati. Fondamentale nella comunicazione di oggi è anche lo Storytelling, saper raccontare una storia che arrivi alla pancia del target di riferimento e capace di suscitare delle emozioni. Oltre alla divisione Digital, tutto questo ha un ruolo significativo se coordinato all’immagine e la forma che nel caso della TPF è ricoperta dal ruolo di Art director con Beppe Savoni che da sempre affianca Venanzio.

Fare impresa a New York partendo da zero è stata una delle sfide più grandi per Ciampa che ha parlato in modo orgoglioso anche di tutto il suo percorso prima di arrivare all’apertura della TPF.

La sua è una storia incredibile.
Emigrato al contrario, infatti nato a New York in giovane età si trasferì ad Amaroni in Calabria, proseguì gli studi a Roma per poi decidere di tornare nella grande mela. Racconta con il sorriso e grande orgoglio che all’inizio lavorò anche come vetraio, poi iniziò a lavorare in RAI come giornalista e producer, arrivando a creare sempre a New York una filiale di Cinecittà dove attraverso un accordo con Martin Scorsese vendeva film Italiani negli USA. Fu contattato dal gruppo Swatch con il compito di rilanciare il brand Omega. Da li, iniziò una lunga carriera nel mondo del marketing e della comunicazione che lo vide arrivare nel 2004 ad aprire la sua impresa.

Il legame con l’Italia resta sempre forte anche grazie alla sua azienda agricola dove insieme insieme ai fratelli, produce l’olio extra vergine d’oliva Ciampa Antico.

Insomma, un vero e proprio esempio da seguire per coloro che sono appassionati di marketing e comunicazione. Grazie anche alla carriera di Venanzio sono molti i giovani che si fanno forza e decidono di partire per inseguire il sogno americano, simile a quello di tanti anni fa ma con la consapevolezza che oggi siamo cittadini del mondo e le distanze si sono accorciate di molto. Il lavoro lì è molto duro ed impegnativo ma con il sacrificio e la passione, la meritocrazia che è nettamente il comune denominatore ripagherà sempre.