Venezia, “First man” con Ryan Gosling apre la Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica

dalla Redazione
Cultura

Piccoli e grandi passi per la kermesse del Lido di Venezia, giusto per parafrasare la celebre frase di Neil Armstrong, “First Man” a mettere piede sulla Luna, già pronto ad inaugurare mercoledì 29 la 75ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica. Di passi, piccoli e grandi, il festival di Alberto Barbera negli ultimi anni ne ha fatti tanti e c’è da registrare un certo giustificato orgoglio nel vedere come la Biennale Cinema sia di nuovo attesa come un evento cinematografico di dimensioni globali. Il film di Damien Chazelle che apre (in concorso) i giochi di Venezia 75 non è che uno degli hit di una edizione della Mostra che ancora una volta si muove sicura in ambito anglofono, forte della considerazione che gli riserva il sistema hollywoodiano, tra major e indipendenti pronti a farsi battezzare sul Lido per giungere benedetti alla corsa degli Oscar.

La giuria presieduta da Guillermo Del Toro, Leone d’Oro e trionfatore agli Academy Award dello scorso anno, è il viatico migliore per garantire un concorso di grandi nomi, con maestro dell’ouverture il Damien Chazelle trionfatore due anni fa con l’omniacclamato “La La Land”. Il suo primo uomo sulla luna, raccontato in tutti i più drammatici retroscena della lunare impresa, ha lo charme di Rian Gosling, che di primi passi (di danza…) ha già fatto abbondante sfoggio qui al Lido e che di certo non sarà l’unica star ad animare le giornate della Mostra: tra Bradley Cooper e Lady Gaga, Emma Stone e Joaquin Phoenix, Jake Gyllenhaal e James Franco, Dakota Johnson e Jude Law, Tilda Swinton e Juliette Binoche, Berenice Bejo e Mel Gibson, quasi tutte le star in cartellone nei film in programma sembra siano confermate al Lido, per la gioia dei fan urlanti, degli autografari e dei paparazzi. (ITALPRESS)