Mino Raiola è morto, anzi no. Bufala a reti unificate. Il procuratore twitta: “È la seconda volta in 4 mesi che mi danno per morto. Sembrano anche in grado di rianimarmi”

Mino Raiola
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“Stato di salute attuale per chi se lo chiede: incazzato, è la seconda volta in 4 mesi che mi danno per morto. Sembrano anche in grado di rianimarmi”. È il tweet, apparso sul profilo ufficiale dell’agente sportivo italo-olandese Mino Raiola, a smentire le voci sulla sua morte, circolate questa mattina e rilanciate da diverse testate.

Mino Raiola: “È la seconda volta in 4 mesi che mi danno per morto. Sembrano anche in grado di rianimarmi”

In precedenza anche Alberto Zangrillo, primario dell’Unità Operativa di Anestesia e Rianimazione del San Raffaele di Milano, aveva precisato, smentendo la notizia della morte, che Mino Raiola “sta combattendo” contro una malattia. “Sono indignato dalle telefonate di pseudo giornalisti che speculano sulla vita di un uomo che sta combattendo” ha scritto su Twitter il medico.

Raiola “è in una brutta situazione ma non è morto”, ha poi confermato il braccio destro del manager, Josè Fortes Rodriguez, intervistato dall’emittente olandese Nos Sport.