Trans trans al Grande Fratello. Due new entry nella casa. Lei era un lui e lui una lei. Anche in tv l’identità sessuale non è più un tabù

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Fino a qualche anno fa l’argomento era tabù. Tanto più nei programmi televisivi e nelle fasce protette. Oggi se chiedete a un ragazzo di 10 anni chi è un transgender o chi è un omosessuale, scoprirete che ne sa più dei genitori. Anche perché il tema dell’identità sessuale è di stretta attualità e molti pregiudizi sono crollati dinanzi alle nuove generazioni. Stasera la porta rossa della casa del Grande Fratello si spalancherà all’ingresso di un lui che prima era una lei e di una lei che prima era un lui. Una coppia come tante, se non fosse che entrambi hanno cambiato sesso. Ora vogliono partecipare al reality per spiegare alla gente che «una persona transgender è una persona normale». Proprio come la loro storia d’amore. Arianna Ghiglieri e Marco Angioni si sono conosciuti in discoteca. Inizialmente sono stati solo amici. Arianna aveva già affrontato l’operazione, Marco ha deciso di operarsi quando ha iniziato la relazione con Arianna. Dopo un anno di convivenza, il 29 agosto scorso, si sono sposati. In precedenza, ma in due edizioni diverse, nella casa del Gf erano già entrati due concorrenti che avevano cambiato sesso. E poi quest’anno c’è pure Rebecca, l’ex monaco diventato prima gay poi donna.

ALTRI CASI
Al cinema il fenomeno è sdoganato da tempo. Tuttavia quest’anno l’identità sessuale è un tema più che mai di attualità. In The Danish Girl, il premio Oscar Eddie Redmayne nei panni di Lili Elbe, primo uomo ad essersi sottoposto all’operazione per diventare una donna. In About Ray, Elle Fanning (nel cast con lei Naomi Watts e Susan Sarandon) è una ragazzina intenzionata a cambiare sesso. E poi ci sono le serie americane come Transparent, in cui il capofamiglia è un transessuale e Orange is the new black, che ha una trans tra le protagoniste nel carcere. In Italia nelle sale c’è Io e lei con Sabrina Ferilli e Margherita Buy. In tv dopo il caso dei Simpson, su Real Time è in onda Vite Divergenti, un ciclo di appuntamenti per raccontare storie di vita transgender. Che sono entrati anche nel mondo dei videogiochi: Assassin’s creed, uno dei titoli più famosi, nel suo nuovo capitolo introdurrà il primo personaggio transgender.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Lega & soci altamente inquinanti

Mentre in Germania per la prima volta i Verdi superano nei sondaggi i conservatori della Merkel, in Italia una destra rimasta all’uomo di Neanderthal fa disperatamente opposizione per non inserire la difesa dell’ambiente nella Costituzione. La proposta sostenuta fortemente dai 5 Stelle è stata sotterrata

Continua »
TV E MEDIA