Allerta maltempo della Protezione civile. In arrivo neve al Nord e sulla Sardegna. Venti forti su Sicilia e Calabria

dalla Redazione
Cronaca

L’arrivo sul Mediterraneo centrale di un nuovo impulso perturbato di origine nord-atlantica, determinerà da domani, una fase di maltempo su gran parte delle regioni settentrionali con nevicate anche a bassa quota ed un rinforzo della ventilazione sulle regioni centro-meridionali.

Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile, d’intesa con le regioni coinvolte, ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse che prevede, dalle prime ore di mercoledì 30 gennaio, nevicate fino a quote di pianura, su Lombardia, Emilia-Romagna, entroterra ligure, Toscana settentrionale e orientale, con accumuli al suolo da deboli a moderati, puntualmente abbondanti sui rilievi; sopra i 300-500 metri, sul resto della Toscana, con accumuli al suolo da deboli a moderati.

Sempre dalla mattina di domani, si prevedono, inoltre, nevicate, sopra 400-600 metri, sulla Sardegna, con accumuli al suolo deboli. Venti forti o di burrasca, dai quadranti occidentali, dapprima sulla Sardegna in estensione, dalla sera, a Sicilia e Calabria. Mareggiate lungo le coste esposte.

Sulla base dei fenomeni in atto la Protezione civile per la giornata di domani ha valuto allerta “gialla” su alcuni bacini di Abruzzo, sui settori costieri del Lazio, gran parte della Basilicata e della Sicilia e sul versante nord-occidentale della Sardegna.