L’Anm è contraria al sorteggio dei membri del Csm. Poniz: “E’ incostituzionale. Strana deriva, lontana dall’idea di democrazia”

dalla Redazione
Politica

“Il sorteggio è incostituzionale. La norma oggi in vigore in Costituzione prevede l’elezione dei magistrati. E sorteggio e elezioni sono due cose tra loro inconciliabili. Se si ritiene che il sorteggio equivalga a una elezione allora questo sistema deve valere per tutti gli organi costituzionali. Apprendiamo una strana deriva, lontana dall’idea di democrazia. E questo non lo diciamo noi, lo dicono anche giuristi importanti e costituzionalisti”. E’ quanto ha detto ai microfoni di Radio anch’io il presidente dell’Anm, Luca Poniz, in merito all’ipotesi che i componenti del Consiglio superiore della magistratura possano essere sorteggiati anziché eletti.

Loading...