Atterrato a Roma un volo con 147 migranti provenienti dalla Libia. Tra loro anche 68 minori non accompagnati. Candiani: “Si tratta di un’evacuazione umanitaria”

dalla Redazione
Cronaca

E’ atterrato poco dopo le 19 all’aeroporto romano di Pratica di Mare il volo con a bordo 147 migranti partiti da Misurata, in Libia, con un corridoio umanitario. Il gruppo, ha fatto sapere il Viminale, è composto da 87 uomini e 60 donne delle seguenti nazionalità: Etiopia (5), Eritrea (69), Somalia (62), Sudan (6) e Siria (5). Tra questi vi sono 68 minori, di cui 46 non accompagnati, 12 adulti (10 donne, 2 uomini), 23 coppie e 16 tra nuclei familiari e monoparentali.

Gli stranieri adulti verranno ospitati nelle strutture individuate dalle prefetture di Roma (Rocca di Papa, 41 persone), Viterbo (48) e Rieti (12). I minori non accompagnati saranno alloggiati in strutture dedicate di prima accoglienza: 18 a Bojano (Campobasso) e Pesco Lanciano (Isernia) e 28 nelle strutture della rete Siproimi (Sistema di protezione per titolari di protezione internazionale e per minori stranieri non accompagnati) nelle province di Bologna, Chieti, Avellino, Pescara.

“E’ una scelta importante quella del Governo italiano. Si tratta – ha spiegato il sottosegretario all’Interno Stefano Candiani – di un’evacuazione umanitaria, arriva per via aerea chi necessita di protezione dopo verifiche dell’Unhcr. Ci sono anche 5 neonati”. Il vice rappresentante regionale dell’Unhcr per il Sud Europa, Roland Schilling, presente all’aeroporto di Pratica di Mare all’arrivo del volo ha spiegato: “Siamo fieri di aver contribuito a rialimentare la speranza di queste persone”.