Camera a porte chiuse, Salvini cinguetta fake news. Il leader della Lega denuncia la chiusura di Montecitorio. Ma Fico lo sbugiarda. Solo lavori in corso

di Clemente Pistilli
Politica
ROBERTO FICO

Salvini non azzecca più neppure un tweet. Da tempo non si contano gli scivoloni del Capitano, tra fake news diffuse tramite i social o direttamente inserite nei suoi interventi. Ieri, però, polemizzando sulla porta d’ingresso a Montecitorio ha preso una brutta porta in faccia e a sbatterla è stato direttamente il presidente della Camera, Roberto Fico.

Dall’account Twitter della Lega, Matteo Salvini ha dichiarato che è stato sprangato l’ingresso appunto a Montecitorio, “a sfregio di migliaia di persone che chiedevano solo la più alta espressione della democrazia”. Un affronto al suo popolo sceso in piazza per manifestare contro il Governo Conte2 e per chiedere nuove elezioni. Al leader del Carroccio sembra però essere sfuggito che la porta principale del Palazzo è chiusa semplicemente perché sono da qualche tempo in corso dei lavori di ristrutturazione. Lavori programmati tra l’altro.

Direttamente dall’account Twitter della Camera è stato così precisato che il portone principale su cui ha polemizzato l’ex ministro non è fruibile in quanto “dai primi di agosto e per tutto il mese di settembre l’ingresso del Palazzo è sottoposto a importanti lavori di ristrutturazione”. Un tweet subito ritwittato dal presidente Fico, bacchettando in tal modo il capo della Lega. Sempre Fico, su Facebook ha poi scritto: “Chi sostiene che la Camera abbia sprangato l’ingresso di Montecitorio evidentemente conosce poco il Parlamento”. E che Salvini si veda poco nelle sedi istituzionali non è una novità.

Loading...