Disastro ferroviario di Lodi, indagato l’Ad di Alstom. A causare il deragliamento del Frecciarossa sarebbe stato uno scambio difettoso fornito dalla società

dalla Redazione
Cronaca

L’amministratore delegato di Alstom Ferroviaria, Michele Viale, è indagato dalla Procura di Lodi nell”ambito dell’inchiesta sul deragliamento del treno Frecciarossa, avvenuto giovedì scorso a Ospedaletto Lodigiano e che ha causato la morte di due macchinisti. La società ha prodotto un componente del cambio sospettato di essere l’origine dell’incidente che, stando ai primi accertamenti, sarebbe risultato “difettoso”. Nell’ambito della stessa inchiesta risultano indagati anche cinque tecnici di Rfi addetti alla manutenzione. A Viale, così come agli altri indagati, sono contestati i reati di disastro ferroviario, omicidio e lesioni, tutti a titolo colposo.

Loading...