È una Rai in bianco e nero. Poche novità nei palinsesti della nuova stagione televisiva. Qualche spostamento di caselle ma i volti sono sempre gli stessi. Benigni e Fiorello per ora danno picche

dalla Redazione
Tv e Media

Nessuna grande novità per la nuova stagione della Rai. Magari aspettando Fiorello e Roberto Benigni. Sarebbero questi i due colpi che tanto si sognano a viale Mazzini, ma per cui ora non c’è stato alcun accordo visto che nessuno dei due era presente oggi a Milano per la presentazione della prossima stagione televisiva.

Allora ecco che i volti di casa Rai saranno sempre gli stessi. Con qualche cambiamento di programma o di rete. Grande ritorno per “Portobello” alla cui conduzione ci sarà Antonella Clerici. Conferma, come già noto, per Claudio Baglioni alla guida del Festival di Sanremo.

Alberto Angela arriva su Rai Uno in prime time con “Ulisse”. Grande ritorno anche per lo sport con una gara di Champions League. Per le fiction ci saranno “Lorenzo il Magnifico”, “Il nome della rosa” e “L’amica geniale”. Tra le altre serie “I bastardi di Pizzofalcone”, “Nero a metà” con Claudio Amendola per il genere poliziesco, “Non dirlo al mio capo 2”, “Il paradiso delle signore”

Per sostituire la Clerici alla “Prova del cuoco” ci sarà Elisa Isoardi che si era già dilettata ai fornelli quando la Clerici era in maternità. Ogni giorno appuntamento anche con Caterina Balivo che nel primo pomeriggio condurrà “Vieni da me”. Non solo il Festival per Baglioni che sarà sugli schermi Rai anche dall’Arena di Verona per la celebrazione dei 50 anni della sua carriera.

Tiberio Timperi alla “Vita in diretta” prenderà il posto di Marco Liorni, che si sposta al sabato pomeriggio con “Italia sì). Flavio Insinna torna in video dopo le polemiche per condurre “L’eredità”. La domenica di Rai1, invece, è stata affidata a Mara Venier che prende il posto della discussa Cristina Parodi, che resterà in Rai con uno spazio giornalistico che andrà in onda prima del telegiornale.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *