L’Esercito sanificherà le chiese della Capitale. Militari specializzati in difesa Nbcr si occuperanno di mettere in sicurezza oltre 300 parrocchie

dalla Redazione
Cronaca Roma

A partire da domani, L’Esercito, su richiesta del Vicariato di Roma, darà il via alle attività di sanificazione delle aree esterne ed interne delle Chiese capitoline attraverso le proprie squadre specializzate nel campo Chimico, Biologico, Radiologico e Nucleare (C.B.R.N.) equipaggiate con dispositivi di bonifica di grande capacità. “L’attività – fa sapere la Difesa – procederà secondo uno specifico calendario per blocchi di Municipi e prevede la sanificazione di oltre 337 chiese parrocchiali che insistono sul territorio della Diocesi di Roma e avrà inizio presso la Basilica Don Bosco nella mattinata di domani mentre nel pomeriggio verrà sanificata la Parrocchia del Divino Amore”. L’Esercito Italiano, dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, attraverso 71 assetti, ognuno composto da 6 unità, ha condotto 314 interventi di sanificazione (183 nelle Rsa, 50 presso le strutture delle Forze dell’Ordine e 81 in luoghi pubblici). A questi si aggiungono le squadre ad elevata specializzazione provenienti dal 7° reggimento CBRN “Cremona”, unica unità della Forza Armata specializzata nella lotta ad agenti contaminanti.