Incentivi pubblici per chi investe. Il Mise apre un portale unico per fare le domande. Già 60 misure offerte da 12 amministrazioni

dalla Redazione
Politica

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha lanciato il portale unico con tutti gli incentivi concessi dalle Pubbliche amministrazioni in favore delle imprese. Si chiama incentivi.gov.it e per ora contiene 60 misure offerte da 12 amministrazioni, ma “l’obiettivo – ha spiegato il vicepremier Luigi Di Maio – è estenderlo a tutte le strutture ministeriali”.

La banca dati promossa dal Mise è suddivisa in 14 aree tematiche (dalle startup alle Pmi, dalle Camere di Commercio ai datori di lavoro) e gli incentivi vanno dall’avvio di una nuova impresa agli investimenti in innovazione, dagli investimenti in macchinari al reddito di cittadinanza. Ad affiancare il portale, anche un vademecum ragionato sugli incentivi, che avrà anche una versione inglese e verrà aggiornato periodicamente.

“Ma questo è solo l’inizio del progetto, ha spiegato Di Maio: da aprile il portale verrà affiancato dall’intelligenza artificiale, attraverso ‘chatbot’ che consentiranno un dialogo con il portale”. L’obiettivo è di arrivare al 100% di incentivi erogati a fronte dell’attuale 40%.