Individuate due sagome sul Nanga Parbat. Potrebbero essere Nardi e Ballard, i due alpinisti dispersi dal 24 febbraio

dalla Redazione
Cronaca

Potrebbero esserci delle novità sulla sorte di Daniele Nardi e Tom Ballard, i due alpinisti dispersi ormai 12 giorni mentre scalavano lo Sperone Mummery, sul Nanga Parbat, in Pakistan. Dallo staff di Nardi fanno sapere che l’alpinista basco Alex Txikon ieri, “dal campo base ha individuato due sagome sulla montagna; da questa mattina all’alba, stanno operando per effettuare osservazioni approfondite della parete”. “All’arrivo degli elicotteri, previsto a breve, – scrivono ancora sulla pagina Facebook dell’alpinista italiano – sarà avviata una esplorazione lungo la via Mummery per la valutazione ravvicinata di alcune immagini del telescopio”. Ieri il segretario del Club Alpino pachistano, Karrar Haidri, aveva annunciato lo stop alle ricerche sottolineando che i soccorritori, l’esercito pachistano, le famiglie e gli amici dei due scalatori hanno fatto tutto il possibile, ma senza risultati.