La pm Boccassini va in pensione dall’8 dicembre. Il plenum del Csm: “Un simbolo di professionalità, indipendenza, tenacia e coraggio”

dalla Redazione
Cronaca
ILDA BOCCASSINI

“Un simbolo di professionalità, indipendenza, tenacia e coraggio”. Così il plenum del Csm rendendo omaggio al pm di Milano, Ilda Boccassini, nel giorno in cui l’ha collocata a riposo per raggiunti limiti di età. Il provvedimento in realtà sarà efficace dal prossimo 8 dicembre, il giorno successivo al compimento del suo settantesimo compleanno. La pm Boccassini è stata protagonista di alcuni dei processi che hanno coinvolto Silvio Berlusconi, dallo Sme all’Imi-Sir ,sino ai giudizi sul caso Ruby, ma si è occupata anche delle stragi di Capaci e di via d’Amelio, oltre ad avere condotto indagini su mafia e terrorismo. Nel corso della sua carriera è stata oggetto di “gravi attacchi personali, campagne di discredito a cui non ha mai risposto e minacce” ha ricordato la consigliera del Csm, Alessandra Dal Moro (Area), ringraziandola come “donna delle istituzioni”.

Loading...