La Polizia ha arrestato a Manduria 8 persone tra cui 6 minorenni per la morte di Antonio Cosimo Stano. In uno smartphone le terribili immagini del pestaggio / Il video

dalla Redazione
Cronaca

Con l’accusa di tortura e sequestro di persona la polizia di Taranto ha fermato otto persone, tra cui sei minorenni, ritenute responsabili delle aggressioni e della morte di Antonio Cosimo Stano, il 65enne pestato da una baby gang e deceduto lo scorso 23 aprile all’ospedale Giannuzzi di Manduria.

I fermati, appartenenti alla cosiddetta “Comitiva degli Orfanelli”, sono a vario titolo indiziati in concorso dei reati di tortura, danneggiamento, violazione di domicilio e sequestro di persona aggravati. I fermi fanno seguito alle indagini condotte dalla procura di Taranto, guidata da Carlo Maria Capristo, e della procura per i Minorenni, guidata da Pina Montanaro.

La Polizia ha diffuso anche uno dei video delle aggressioni subite dal 65enne che in più occasioni era stato bullizzato, rapinato, torturato e picchiato dal gruppo di giovani oggi sottoposti a fermo. Nelle immagini, girate con un telefonino da uno dei gli indagati, Stano cerca di difendersi urlando “Polizia”, “Carabinieri”, mentre i bulli divertiti lo colpiscono con calci e lo deridono.