L’anti Italicum Civati lancia due referendum. Nel mirino capilista bloccati, multicandidature e il secondo turno per assegnare il premio di maggioranza

Ali anti Italicum vanno alla guerra. E tra questi c’è anche l’ex democratico Pippo Civati che annuncia due referendum contro la legge elettorale. Quesiti finalizzati ad abrogare due punti della riforma. Il primo contro  i capilista bloccati e le multi-candidature, l’altro per abrogare il secondo turno per l’assegnazione del premio di maggioranza.  “Sono pronti e li metto a disposizione dei partiti e di quanti si sono opposti all’Italicum”, ha fatto sapere Civati.  “Io ero per i collegi uninominali, e non per le preferenze che sono state introdotte da Renzi in Senato”, ha continuato l’ex Pd, “così ora abbiamo sia le preferenze che i nominati. Almeno questi ultimi eliminiamoli”.

Loading...