Riccardo Mancini si avvale della facoltà di non rispondere al Gip

L’ex amministratore delegato di Eur Spa Riccardo Mancini si è avvalso della facoltà di non rispondere alle domande del giudice per le indagini preliminari Stefano Aprile.
Detenuto attualmente nel carcere di Regina Coeli, Mancini è accusato di corruzione e concussione nell’ambito dell’inchiesta sull’appalto per la fornitura di 45 filobus al Comune di Roma.
Gli avvocati difensori dell’imprenditore, Luciano Moneta Caglio e Pierpaolo Dell’Anno, hanno dichiarato che la scelta di non rispondere all’interrogatorio di garanzia corrisponde alla necessità di esaminare prima accuratamente gli atti processuali.

Loading...