Scacco alla mafia cinese: 33 arresti tra Italia, Francia e Spagna. Al centro dell’indagine il traffico su strada di merci

dalla Redazione
Cronaca

Scacco alla mafia cinese. Un blitz della Polizia, in numerose città italiane, francesi e spaagnole, ha portato a numerose ordinanze di custodia cautelare in carcere e una serie di provvedimenti nei confronti di soggetti appartenenti, secondo le indagini, ad un’organizzazione mafiosa che agiva in tutta Europa. Finora sono 33 le persone arrestate e portate in carcere.

Al centro dell’indagine, partita da Prato, c’è il traffico su strada di merci di origine cinese e l’egemonia nel campo della logistica, imposta attraverso il metodo mafioso ed alimentata dagli introiti provenienti dalle attività criminali tipiche della mafia cinese.

L’inchiesta è coordinata dalla Dda di Firenze e ha fatto chiarezza sui nuovi ruoli e alleanze che la mafia cinese ha stretto nel vecchio Continente. Impegnate nel blitz le forze di polizia di Prato, Roma, Firenze, Milano, Padova e Pisa, dei reparti prevenzione crimine oltre a quelli dei reparti volo e cinofili. I dettagli dell’operazione saranno resi noti in una conferenza stampa in programma alle 11.