Treni merci ad alta velocità. Al via il primo collegamento tra Caserta e Bologna. Il modello Frecciarossa non si limita più alle persone

di Sergio Patti
Economia
ferrovie

Per i treni italiani arrivare in tempo non è sempre la normalità, ma arrivare primi al mondo è un fatto sicuramente eccezionale. Esattamente come l’era che si apre domani per Trenitalia, con l’avvio di Mercitalia Fast, il primo servizio al mondo di trasporto ferroviario ad alta velocità dedicato alle merci. Un business tutto nuovo per il Gruppo Fs, che collegherà ogni giorno (dal lunedì al venerdì), in 3 ore e 30 minuti, l’Interporto di Bologna, uno dei più importanti hub logistici del Nord Italia, con il Terminal Mercitalia di Maddaloni-Marcianise (Caserta), la naturale porta d’accesso logistica al Sud del Paese.

SERVIZIO UNICO AL MONDO – I dettagli del servizio, presentato nei giorni scorsi dal vicepremier Luigi Di Maio e che nel tempo dovrebbe contribuire a ridurre significativamente il trasporto delle merci su gomma, sono stati illustrati ieri nel terminal ferroviario di Bologna Interporto dal presidente di Mercitalia Logistics, Ivan Soncini, e dall’amministratore delegato e direttore generale di Mercitalia Logistics, Marco Gosso.

“Con l’avvio del nuovo servizio di Mercitalia il trasporto delle merci entra nel terzo millennio” ha detto Soncini, secondo cui adesso Mercitalia offre al mercato soluzioni integrate di trasporto merci e logistica che valorizzino il trasporto ferroviario. Mercitalia è inoltre il più grande player italiano del mercato europeo del trasporto merci, con un fatturato consolidato di oltre un miliardo di euro all’anno, una delle più importanti flotte di locomotori e carri merci esistenti oggi in Europa e con una grande vocazione all’innovazione tecnologica e di servizio. “Mercitalia Fast sarà il primo servizio di trasporto merci a utilizzare la rete ferroviaria Alta Velocità/Alta Capacità nazionale”, ha evidenziato Gosso, ricordando che ogni treno ha una capacità di carico di 18 Tir e in un anno con questo sistema si toglieranno dalle autostrade 90 mila camion, con il calo dell’inquinamento che ne consegue.

SI SFRUTTA LA NOTTE – Nasce così un servizio su misura per quei clienti – corrieri espresso, operatori logistici, produttori, distributori e valorizzatori immobiliari – che devono consegnare la merce in modo rapido e affidabile: caratteristiche sempre più richieste con il boom dell’e-commerce. Per riuscirci il gruppo delle Fs ha investito un miliardo e mezzo e creato una settantina di nuovi posti di lavoro. Una volta partiti col collegamento notturno tra Bologna Interporto a Maddaloni-Marcianise si procederà successivamente ad estendere l’offerta anche ad altri terminal collocati nelle principali città collegate dall’alta velocità ferroviaria.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *