Urne aperte. Primavera elettorale tra quesiti referendari e il voto in sei regioni e in oltre mille comuni

dalla Redazione
Politica

Si va verso una primavera elettorale. Tra pochi mesi i cittadini italiani potrebbero essere chiamati a votare per le amministrative, le regionali, e per due referendum, quello costituzionale per confermare o meno la riforma che riduce il numero dei parlamentari e quello abrogativo voluto dalla Lega e promosso da 8 consigli regionali per eliminare la parte proporzionale dalla legge elettorale vigente, il cosiddetto Rosatellum. Sono oltre mille i comuni che torneranno al voto, tra cui quindici capoluoghi di provincia e quattro di regione, con gli appuntamenti più attesi che saranno quelli di Venezia, Reggio Calabria, Trento, Bolzano e Arezzo. Ma anche sei regioni dovranno affrontare il test elettorale: Veneto, Liguria, Campania, Toscana, Marche e Puglia. Una campagna elettorale perenne.

Loading...