Via libera del Consiglio dei ministri allo slittamento delle elezioni amministrative. A causa dell’emergenza Coronavirus il voto sarà rinviato in 7 regioni

dalla Redazione
Politica

Il Consiglio dei ministri ha dato il via libera allo slittamento delle elezioni amministrative. Nel testo del decreto è attesa la definizione delle finestre entro le quali ciascuna Regione chiamata al voto potrà indire le elezioni. Il voto, a causa dell’emergenza Coronavirus, slitterà in sette le regioni: Veneto, Liguria, Campania, Toscana, Marche, Puglia e Valle D’Aosta. I comuni che invece dovranno eleggere i nuovi Consigli sono 1.137, di cui 18 capoluoghi di provincia. Tra le città che torneranno al voto ci sono Venezia, Reggio Calabria, Trento, Bolzano, Arezzo e Viareggio. Il decreto legge consentirà il rinvio delle elezioni regionali e comunali, previste per questa primavera, in una data compresa tra il 15 settembre e il 15 dicembre. I relativi consigli regionali sono prorogati fino al 31 agosto.