Le prime pagine del 4 luglio

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

dalla Redazione

La Notizia. In apertura: “La lobby dell’acqua si beve le tasse”. L’editoriale di Gaetano Pedullà: “Le strade per la ripresa ci sono. In alto: “Il Cassiere di Mokbel assassinato da un commando” e “Ballarò coi soldi il nuovo talk di Floris”. Taglio basso: “Riforme, il patto Renzi-Cav regge”.

Il Corriere della Sera. In apertura: “Conti, gelo tedesco sull’Italia”. L’editoriale di Danilo Taino: “La credibilità di un paese”. Sotto l’apertura con foto: “Una tempesta di luce a New York”. In basso a sinistra: “Il cassiere della grande truffa ucciso da tre falsi finanzieri. L’ombra dell’estrema destra”

La Repubblica. Apertura: “La Bundesbank attacca Renzi:’Ci dice cosa fare’”. Sotto l’apertura: “Patto premier-Berlusconi, Fi si ribella”. A sinistra con foto: “Terremoto Rai, Floris se ne va, La 7 offre il doppio dei soldi”.

La Stampa. L’apertura: “Conti Ue, attacco tedesco a Renzi”. Di spalla: “Esecuzione a Roma: ucciso il ‘Cassiere di Mokbel'”. Sotto l’apertura con foto: “Guerriglia per il corpo del ragazzo ucciso”.

Il Fatto Quotidiano. In apertura con foto: “Supermazzetta nigeriana: Eni indagata: corruzione”. L’editoriale di Marco Travaglio: “Patrocloooo!”. Sotto l’apertura con foto: “Floris, no alla Rai che offre 1,8 milioni. Trasloca a La 7 che gliene darà 4”.

Il Sole 24 Ore. In apertura: “Draghi: mille miliardi per i crediti”. Sotto l’apertura: “Rigore, Bundesbank attacca Renzi”. L’editoriale di Alessandro Plateroti: “Ora il mercato guarda solo a Francoforte”.

Il Messaggero. In apertura: “Tesoro criminale Roma, ucciso il cassiere di Mokbel”. A fianco a destra: “Falchi tedeschi contro l’Italia. Renzi: no alla Ue dei banchieri”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La stampa e la sindaca deficiente

Le confidenze di Urbano Cairo ad alcuni tifosi del suo Torino hanno svelato cosa pensa questo editore (Corriere della Sera, La7 e altro ancora) della sindaca M5S Chiara Appendino, definita con fallo da Var, espulsione e retrocessione “deficiente”. Ma non c’è bisogno di videocamere nascoste o

Continua »
TV E MEDIA