Abruzzo, Basilicata, Liguria, Toscana e Umbria saranno arancioni. La provincia di Bolzano zona rossa. Ancora nessuna decisione sulla Campania

dalla Redazione
Politica

Cinque regioni da area gialla passano ad area arancione. Sono Abruzzo, Basilicata, Liguria, Toscana e Umbria, che si aggiungono a quelle che erano state già inserite nella fascia ad “alto rischio”, e cioè Puglia e Sicilia (leggi l’articolo). E’ quanto stabilisce, secondo le anticipazioni delle agenzie, la nuova ordinanza che il ministro della Salute, Roberto Speranza (nella foto), firmerà in serata e che andrà in vigore a partire da mercoledì 11 novembre. Passa, invece, in area rossa la provincia di Bolzano. Il Governo, sempre secondo quanto si è appreso, sta verificando, insieme agli esperti della cabina di regia, i dati epidemiologici di tutte le regioni. Per quanto riguarda la Campania, la decisione sarà assunta domani.

“La Liguria diventerà zona arancione da mercoledì 11 novembre” ha confermato il governatore ligure, Giovanni Toti specificando che il provvedimento sarà valido per 14 giorni. “Pur rimanendo perplesso sulla differenza di trattamento rispetto alla scorsa settimana – ha aggiunto Toti -, a fronte di numeri più o meno simili, ritengo sia doveroso non entrare in polemica con il Governo e prendere atto di questa decisione. Indubbiamente i nostri ospedali sono sotto forte pressione, il mondo medico chiede interventi e in queste situazioni riteniamo che il criterio di prudenza debba sempre prevalere”.