Acari meno forti. Arriva in Italia il primo vaccino contro la polvere. Riduce del 34% le crisi respiratorie e l’uso di steroidi e cortisonici dal 40% al 60%

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Sbarcherà in Italia tra qualche mese il primo vaccino contro l’allergia agli acari sottoposto allo stesso iter autorizzativo di un farmaco, a differenza degli altri attualmente in commercio. Il vaccino è in via di registrazione da parte dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) e potrebbe essere inserito in fascia A, gratuito dunque per i cittadini. La notizia arriva dal XXIX Congresso della Siaaic (Società italiana di allergologia, asma e immunologia clinica), in corso a Napoli. Il vaccino riduce del 34% le crisi respiratorie e l’uso di steroidi e cortisonici dal 40% al 60%. Sarà sublinguale, si tratta cioè di compresse, da assumere per un periodo che va da un minimo di uno a 5 anni. Ma gli effetti benefici si ottengono già dopo poche settimane dall’assunzione.