Addio a Leon Russell, leggenda del rock. Tra i suoi brani di maggior successo “A song for you”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Dopo Leonard Cohen, a distanza di pochi giorni, se ne va un altro grande che ha segnato la musica degli anni ’70 e’80. Leon Russell, uno dei più celebri pianisti e tastieristi della storia del rock, è morto a Nashville all’età di 74 anni. L’annuncio è stato dato sul sito web dell’artista.

Nativo di Tulsa, Oklahoma, Leon Russell, come ricorda anche Repubblica, aveva esordito come pianista nei night club. La sua carriera era poi decollata negli anni ’50, grazie alle collaborazioni con Ronnie Hawkins e Jerry Lee Lewis. All’inizio degli anni 60 lavorò con Phil Spector ed Herb Alpert e prese parte alle registrazioni di Mr. tambourine man dei Byrds.

Polistrumentista (oltre al piano e alle tastiere suonava anche chitarra e basso), produttore, discografico e compositore, per molti anni Russell è stato uno dei musicisti più richiesti della scena musicale internazionale. Il suo nome è legato soprattutto alla sua attività a fianco di Joe Cocker: Russell faceva parte della band del cantante inglese nel tour del 1970 Mad dogs & englishmen, immortalato anche nel celebre, omonimo film.

Ma Russell ha collaborato con grandi della storia della musica. Da Eric Clapton a George Harrison, da Bob Dylan a Ray Charles, Frank Sinatra e tanti altri.

Tra i suoi brani di maggior successo A song for you, poi ripresa da moltissimi artisti tra cui Amy Winehouse, Herbie Hancock e Christina Aguilera.