Addio a Willer Bordon. Fu ministro e sottosegretario. Contribui al lancio dell’Idv e della Margherita. E nel 2008 si dimise da senatore in polemica contro la classe dirigente

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Willer Bordon è morto oggi a 66 anni. Sindaco della città di Muggia (Trieste) per 10 anni con il Pci e parlamentare per molti anni, è stato anche ministro dell’Ambiente presiedendo il coordinamento interministeriale del G8 Ambiente. Ma prim’ancora ha guidato anche il dicastero dei Lavori pubblici. Oltre a essere stato sottosegretario ai Beni culturali durante il governo Prodi. Aveva anche la tessera del partito radicale. Intorno agli anni Novanta è uscito dl Pci e ha aderito ad Alleanza democratica. Ha partecipato in seguito alla fondazione dell’Italia dei valori e dei Democratici. Ha quindi aderito alla Margherita per poi lasciarla nel settembre del 2007. Nel giorno del suo cinquantanovesimo compleanno si è dimesso da senatore per fare l’imprenditore a tempo pieno e in aperta polemica con la classe dirigente corrotta.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

I burocrati uccidono più del virus

Dobbiamo attendere gli accertamenti medici per sapere se la giovanissima Camilla Canepa è morta per il vaccino Astrazeneca o per altro, ma in ogni caso questa tragedia ha fatto emergere tutte le falle della campagna vaccinale: il Cts, l’Aifa, Figliuolo e le Regioni. Ora non

Continua »
TV E MEDIA