Afghanistan, Conte: “Prioritario assicurare corridoi umanitari per coloro che hanno collaborato. Serve un dialogo serrato con il nuovo emirato islamico e con i talebani”

Per il presidente del M5S, Giuseppe Conte, per l'Afghanistan occorre instaurare un dialogo serrato con il nuovo emirato e con i talebani.

“È prioritario assicurare la possibilità dei corridoi umanitari per coloro che hanno collaborato con le forze occidentali. L’Occidente ha un impegno morale a mettere in sicurezza queste persone”. È quanto ha detto il presidente del Movimento 5 Stelle, Giuseppe Conte, parlando con i giornalisti a Salerno.

CONFERENZA STAMPA DI FINE ANNO PREMIER CONTE PRESSO VILLA MADAMA

“Contemporaneamente bisogna che tutta la comunità internazionale, non solo l’Italia o solo l’Europa, ma insieme agli Stati Uniti, coinvolgendo anche Russia, Cina, Paesi limitrofi come il Pakistan, alimenti un dialogo serrato con il nuovo emirato islamico e con i talebani per costringerli, per incalzarli sul rispetto dei diritti umani e civili”.

“Quanto fatto in vent’anni per la scolarizzazione e l’aspettativa di vita delle donne – ha aggiunto Conte parlando ancora dell’Afghanista – è un patrimonio che non possiamo disperdere. L’unico modo per farlo è stare addosso ai talebani, condizionare tutti gli aiuti di cui hanno bisogno a questi obiettivi, al rispetto dei diritti civili e umani fondamentali”.

Seguici su Facebook, Instagram e Telegram