Agguato a Napoli, la piccola Noemi è ancora in coma indotto ma l’ultimo bollettino dei medici parla di un lieve e graduale miglioramento

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“Lieve e graduale miglioramento della funzione respiratoria”. E’ quanto scrivono i medici, nell’ultimo bollettino reso noto dall’ospedale Santobono di Napoli, in merito alle condizioni di Noemi, la bambina di 4 anni rimasta gravemente ferita in una sparatoria in strada venerdì scorso. “Il nuovo quadro clinico – si legge nel bollettino medico – ha reso possibile la riduzione dell’apporto di ossigeno mediante ventilazione. Continua la sedazione profonda e il monitoraggio continuo di tutti i parametri. La prognosi permane riservata”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Adesso basta errori sul virus

Cantano vittoria come se avessero ottenuto chissà cosa, ma l’Italia che comincia a riaprire dal 26 aprile non è un successo delle destre. Con le solite balle a uso elettorale, Salvini & company da ieri stanno ingolfando i social per intestarsi il ritorno alla normalità

Continua »
TV E MEDIA