Agli italiani piace sempre più la Turchia. Ma per Natale offerte da prendere al volo per Stoccolma e Linz

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

di Enzo Di Giacomo

E’ un mercato in costante crescita quello della Turchia. Sono 577.748 gli italiani che nei primi nove mesi del 2013 hanno visitato la Turchia che per la bellezza delle sue città, del mare, dell’entroterra è da visitare in tutte le stagioni. Mentre i turisti stranieri arrivati in Turchia tra gennaio e settembre 2013 sono stati 28.355.164 (+10,09% rispetto allo stesso periodo del 2012).  Istanbul è una città dove per secoli la Storia si è insediata: Santa Sofia, Topkapi (Palazzo e Tesoro). Bursa la prima capitale ottomana. Ankara, la capitale moderna del paese. Cappadocia con il paesaggio unico al mondo e la Valle Pietrificata di Goreme con le sue chiese rupestre decorate con affreschi. Tour di 8 giorni con 7 notti (volo+hotel) 499 euro a persona. www.turbanitalia.it Chissà perché quando in Italia arriva l’inverno, la necessità è quella di “svacanzare” alle Canarie, sul Mar Rosso, e via mare elencando. Così non è per molti, che invece preferiscono viaggiare nelle città del Nord Europa. A Stoccolma, per esempio.

Stoccolma, la città nobile d’Europa
Stoccolma, la città costruita su 14 isole collegate da 57 ponti, si presenta con un volto particolare in questo inverno del 2013: il fascino di una città verde con
l’Ekoparken che aspetta il Natale con serenità. Un giro per i mercatini di Natale per acquistare salami di renna e salmone, maglieria fatta a mano e scaldarsi con un bicchierino di glögg, il vin brulé nei paesi nordici. Ma c’è un motivo in più per visitare Stoccolma: SL, la società del trasporto pubblico locale, ha reso ogni stazione metro un’opera d’arte con installazioni, murales, sculture. Un museo sotterraneo con opere che spaziano dagli anni Cinquanta fino all’età contemporanea. La metropolitana si snoda per oltre 110 chilometri e 90 stazioni su 100 sono arricchite dalle opere di 150 artisti diversi. Offerte a partire da 290 euro a persona con 4 giorni/3 notti, colazione, ingresso al Museo Vasa, guida in italiano. www.stoccolmaviaggi.it

Canarie, le isole che si chiamano desiderio
Le Isole Canarie, arcipelago di sette isole maggiori e due minori di origine vulcanica, sono famose nel mondo per le spiagge; rivelano una non comune bellezza del paesaggio e, nonostante si trovino attaccate al continente africano, ci si sente in Europa. Tanto che qualcuno le ha definite “la Florida d’Europa”. «A Gran Canaria il Roque Bentaiga veniva venerato dagli originari abitanti dell’isola quale santuario; guardando questa massiccia vetta metafisica, si pensa al monolite di Odissea nello spazio  e si capisce il rapporto fra la divinità e le montagne» (Claudio Magris). Volo+hotel Sandos Papagayo Beach Resort Playa Blanca – Lanzarote soggiorno di 5 giorni/4 notti 379 euro a persona. www.viaggiare.it

Linz, la città sul Danubio
Cresce la voglia di visitare le città anche per la particolare scenografia, che diventa parte integrante della città: il momento rimanda ai mercatini di Natale, una particolarità, un vanto, una medaglia da esibire in questo faticoso fine 2013. Il suggestivo mercatino natalizio di Linz è quello che si svolge nella Hauptplatz, la piazza principale della città, un salotto di 13.000 metri quadrati abbracciato da palazzi barocchi e rococò. Dal 23 novembre al 23 dicembre, tutti i giorni dalle 10 alle 20. Altro luogo da visitare è il Wintermarkt della Pfarrplatz, una rinnovata piazzetta dove si trova un artigianato di qualità, oggetti artistici fatti a mano e delizie dei contadini. “Linz Tourismus” offre un pacchetto week end dal 23 novembre al 24 dicembre valido dal venerdì al lunedì, dedicato all’avvento. Comprende 2 pernottamenti con la colazione in un hotel a tre o quattro stelle; la Linz Card con viaggi gratuiti sui mezzi pubblici, ingressi nei musei e uno sconto per acquisti gastronomici, un’ascesa con il tram storico al colle del Pöstlingberg. Il prezzo base è di 96 euro e si può arrivare sino ad un massimo di 144 euro per una sistemazione di lusso in pieno centro. www.linz.at

In Italia soltanto la metà degli alberghi con internet in camera
Soltanto il 54% delle strutture alberghiere hanno la connessione internet in camera tramite wi-fi o cavo. L’analisi dell’Osservatorio di trivago.it pone il nostro Paese nelle ultime 8 posizioni, migliore solo rispetto a Finlandia, Cipro, Germania, Grecia, Austria, Spagna e Portogallo. La prima posizione in classifica va agli Stati Uniti che con 89,09% che si aggiudicano lo scettro di «paese meglio connesso al mondo». Gli ultimi posti sono occupati da Paesi con un alto flusso turistico, le cui strutture ricettive mantengono però una percentuale molto bassa per quanto riguarda la presenza di internet in camera.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Le nomine per tutte le stagioni

Evitando le buche più dure – vedi le parole gravissime del sottosegretario Durigon – Draghi si tiene buono il Parlamento fotocopiando senza il fuoco di sbarramento visto con Conte la stessa prudenza sulla pandemia del suo predecessore. Merito di una situazione sanitaria che migliora, ma

Continua »
TV E MEDIA