Al Palazzo di Giustizia di Milano la camera ardente dell’ex procuratore Borrelli, scomparso sabato. Oggi i funerali del magistrato che fu a capo del pool Mani pulite

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Si è aperta questa mattina, al Palazzo di Giustizia di Milano, la camera ardente dell’ex procuratore Francesco Saverio Borrelli, scomparso sabato scorso all’età di 89 anni. A rendere omaggio al magistrato che fu a capo del pool di ‘Mani Pulite’, in vista dei funerali del pomeriggio, una continua processione di cittadini e colleghi, a partire da Francesco Greco, attuale procuratore della Repubblica di Milano, ed il suo predecessore, Edmondo Bruti Liberati. Fra i primi a recarsi alla camera ardente anche l’ex sindaco di Milano, Gabriele Albertini, e l’ex premier e senatore a vita Mario Monti.  Tra i primi a rendere omaggio a Borrelli anche gli ex pm di Mani Pulite, Piercamillo Davigo Gherardo Colombo.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quel bivio tra i 5S e il ponte

Nei sondaggi della Ghisleri e Pagnoncelli non c’è traccia, ma in Italia non c’è partito che sta crescendo più di quello del cemento. I soldi del Recovery Plan permetteranno di aprire cantieri ovunque, e come da tradizione c’è la fila per costruire quello che capita,

Continua »
TV E MEDIA