Alberto Balocco, chi era l’industriale ucciso da un fulmine: vita privata, moglie, figli, patrimonio ed incidente

Alberto Balocco era uno degli industriali ed imprenditori più riconosciuti in Italia. Purtroppo, è venuto a mancare colpito da un fulmine.

Alberto Balocco era l’amministratore delegato della famosa azienda di famiglia, conosciuta in tutta il mondo nel settore del dolciario. Nel pomeriggio del 26 agosto, durante una escursione in montagna è stato raggiunto da un fulmine che ha messo fine alla sua vita.

Alberto Balocco, chi era l’industriale ucciso da un fulmine: vita privata, moglie, figli, patrimonio ed incidente

Alberto Balocco, chi era: vita privata

Alberto Balocco era nato a Fossano, in provincia di Cuneo, il 25 agosto del1966.  Era presidente e amministratore delegato dell’industria Balocco, dove lavora anche sua sorella Alessandra Balocco come Responsabile Marketing. L’azienda, specializzata nella produzione di panettoni, prodotti da forno e biscotti, con circa 500 operai.

Alberto si è laureato in Economia e Commercio fa il suo ingresso nell’azienda di famiglia come assistente alla Direzione Commerciale. Fra il 1994 e il 1998 è vicepresidente del Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Cuneo. Dal 1997 al 2015 è Consigliere di Amministrazione della Cassa di Risparmio di Fossano. Dal 2011 è stato membro del Consiglio Direttivo di Aidepi (Associazione delle Industrie del Dolce e della Pasta Italiane).La sua vita è stata riassunta nel messaggio di ricordo e di addio in una nota aziendale, a seguito della sua morte. “La sua umanità unita ad entusiasmo, altruismo e straordinario senso del dovere verranno sempre ricordati. Un grande uomo, profondamente legato alla sua famiglia, nonché un grande imprenditore con un grande cuore”, si legge in una nota. “Da sempre impegnato nello sviluppo dell’azienda di famiglia, Alberto Balocco è riuscito con successo a farla diventare una realtà leader nel mondo del dolciario e uno fra i più noti marchi del ‘made in Italy’”.

Tra le sue passioni la barca a vela, il windsurf e gli sci. Tra i suoi gruppi musicali preferiti c’erano gli Heart Wind and Fier e i PEt Shop Boys ma ascoltava anche i cantanti amati dai figli come Rihanna e Lmfao. “Adorava tutti gli sport che combinano tecnica, velocità e contatto con la natura, ed era un grande appassionato di montagna, di vento e di mare. Amava viaggiare, soprattutto in compagnia della sua famiglia”, fa sapere ancora la nota dell’azienda.

Alberto Balocco: moglie e figli

L’industriale era sposato con Susy, origini napoletane, e i due hanno avuto tre figli: una femmina e due maschi. Si chiamano Diletta, Matteo e Gabriele. Originario di Torino, con la sua famiglia viveva in Lussemburgo.

Alberto Balocco: patrimonio

L’azienda Balocco è un punto di riferimento nel settore, fondata nel 1927 dal nonno Francesco Antonio che passò di mano al figlio Aldo, morto lo scorso luglio a 91 anni. Il patrimonio della famiglia Balocco si aggira intorno ai 56 milioni di euro con un giro d’affari di 185 milioni di euro ed esportazioni in oltre 70 Paesi. Alberto è stato inserito tra i 100 leader vincenti del 2019, secondo la rivista Forbes. Inoltre, possedeva diverse proprietà immobiliari. Negli ultimi 10 anni ha sostenuto investimenti tecnologici per oltre 100 milioni di euro e sviluppa un giro di affari di 200 milioni di euro, conta 500 addetti ed esporta in oltre 70 Paesi nel mondo.

L’incidente in montagna

Nel pomeriggio del 26 agosto, l’industriale è stato colpito da un fulmine insieme ad un amico durante una escursione in mountain bike nella zona dell’Assietta, nel Comune di Pragelato.

“La chiamata di emergenza – hanno fatto sapere dal soccorso alpino – è stata effettuata intorno alle 14 da una persona che transitava sulla strada in automobile e ha individuato i due ciclisti a terra, esanimi, verso il rifugio dell’Assietta. Nonostante condizioni meteo negative, l’eliambulanza è riuscita a sbarcare l’equipe che ha avviato le manovre di rianimazione. In considerazione delle condizioni meteorologiche in zona e delle prime indicazioni del personale sanitario, si può supporre che l’incidente sia avvenuto a causa di un fulmine”.

“Siamo sconvolti da questa tragedia improvvisa che colpisce un amico, un imprenditore simbolo del territorio, che ha portato il Piemonte nelle case di tutto il mondo” ha dichiarato Alberto Cirio, presidente della Regione.

Leggi anche: Giovanni Padovani, chi è il calciatore della Sancataldese originario di Senigallia che ha ucciso a martellate l’ex compagna Alessandra Matteuzzi

Pubblicato il - Aggiornato il alle 15:08
Seguici su Facebook, Instagram e Telegram