Alfano tiene famiglia. Il fratello nominato dirigente Postecom

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

di Filippo Conti

Come ci sarà arrivato? Colpisce la nomina di Alessandro Alfano (fratello minore del ministro dell’Interno Angelino) a dirigente di Postecom, la società di servizi Internet di Poste italiane, con una retribuzione superiore ai 100 mila euro lordi l’anno. Già balzato agli onori delle cronache per il coinvolgimento in un’indagine (poi archiviata) su una compravendita di esami universitari, Alfano junior è stato anche oggetto di interrogazioni parlamentari per aver “gonfiato” il curriculum così da avere i requisiti per diventare segretario generale della Camera di commercio di Trapani. La sua assunzione per chiamata diretta fa storcere un po’ il naso. Anche perché arriva dopo quella di Michele Zangrillo, medico personale di Silvio Berlusconi, a membro del Consiglio superiore di Sanità.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Adesso basta errori sul virus

Cantano vittoria come se avessero ottenuto chissà cosa, ma l’Italia che comincia a riaprire dal 26 aprile non è un successo delle destre. Con le solite balle a uso elettorale, Salvini & company da ieri stanno ingolfando i social per intestarsi il ritorno alla normalità

Continua »
TV E MEDIA