L’allarme dell’Aifa, in circolazione in Italia quattro farmaci che potrebbero essere contraffatti. Si tratta di Neupro, Vimpat, Clexane e Spiriva

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Quattro farmaci senza bollino identificativo, e perciò di possibile provenienza illecita, potrebbero essere in circolazione sul territorio italiano. A diramare l’allarme è l’Aifa, l’Agenzia italiana del farmaco, che invita a prestare attenzione alle forniture di Neupro, Vimpat, Clexane e Spiriva dopo che le autorità inglesi hanno trovato delle confezioni degli stessi farmaci non in regola, quindi contraffatte. Neupro è utilizzato dai malati di Parkinson, Vimpat per l’epilessia, Clexane è un anticoagulante e Spiriva è prescritto per il trattamento della Bpco.

“Al fine di evitare l’ingresso di medicinali contraffatti nella catena di fornitura legale – sottolinea una nota di Federfarma – e per consentire alle autorità competenti i dovuti controlli finalizzati a identificare eventuali confezioni sospette, l’Aifa invita gli operatori a segnalare agli indirizzi: [email protected] e [email protected] ogni anomalia in caso di rinvenimento di confezioni con caratteristiche non conformi o eventuali offerte di acquisto dei prodotti menzionati nella lista”.

“L’allerta rapido diffuso – precisa Federfarma nella nota, dedicata ai farmacisti – riguardava la specifica anomalia di farmaci privi di bollino ottico. Pertanto, qualora le confezioni presenti in farmacia non presentino elementi di criticità ma siano complete di bollino ottico, e regolarmente acquistate presso il proprio fornitore abituale, sono regolarmente vendibili”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La Giustizia che fa paura alla Lega

Chi avesse ancora dubbi su uno dei motivi per cui il Governo Conte è stato fermato proprio il giorno prima che l’allora ministro Bonafede facesse il punto sulla riforma della Giustizia, senta bene le parole dette ieri da Salvini: “Questo Parlamento con Pd e 5

Continua »
TV E MEDIA