Immigrazione, nuovo assalto alle coste italiane

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Nuova emergenza per l’immigrazione.

Sono stati soccorsi 4.000 migranti nelle ultime 48 ore ed il totale è di oltre 15.000 dall’inizio dell’anno.

“Non c’è uno stop agli sbarchi e l’emergenza è sempre più grave: due navi mercantili stano soccorrendo due barconi con 300 e 361 persone e sembra che che ci sia almeno un cadavere a bordo”. A dirlo al Gr1 il ministro dell’Interno Angelino Alfano.

.Un barcone con a bordo circa duecento immigrati, tra cui donne e bambini, in difficoltà a causa delle precarie condizioni strutturali, è stato soccorso al largo di Roccella Jonica, nella Locride, da due motovedette inviate sul posto dalla Capitaneria di porto di Reggio Calabria.
L’intervento è scattato dopo che dal barcone era stato lanciato l’ Sos, con un telefono satellitare, al numero d’ emergenza delle Capitanerie di porto. L’imbarcazione è stata individuata a circa duecento miglia dalla costa. Gli immigrati sono stati trasbordati sulle due motovedette, che adesso si stanno dirigendo verso il porto di Roccella Jonica, dove giungeranno nella tarda mattinata. A

Le navi della Marina Militare San Giorgio, Espero e Sirio, con le motovedette della Capitaneria di Porto, una motovedetta della Guardia di Finanza ed il supporto di una nave mercantile, ieri sera e per tutta la notte hanno prestato soccorso ai migranti in arrivo dalle coste africane. La nave anfibia San Giorgio è intervenuta in assistenza a 4 natanti sovraffollati con il supporto delle Motovedette CP 305 e CP 282 imbarcando oltre mille persone, tra cui donne e bambini, senza salvagenti personali.