Alle Borse fa bene la pausa pasquale

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Ottima giornata per le Borse europee.
Wall Street e il gran ballo dei farmaceutici, con una raffica di operazioni straordinarie in arrivo, spingono listini che rimbalzano dopo il terreno perso prima della pausa pasquale.

Lo scambio di asset tra GlaxoSmithKline e Novartis e le indiscrezioni su una maxi offerta dell’americana Pfizer per AstraZeneca hanno fatto volare lo stoxx farmaceutico europeo di oltre il 3%.

A Piazza Affari, dove l’Ftse Mib chiude a +1,49%, forti rialzi invece per Telecom Italia (+4%) dopo la nomina del nuovo cda che la avvicina al modello di public company, Fiat (+3,5%) e Yoox (+3,3%).

Quest’ultima e’ spinta anche dai rumors su una possibile offerta di Permira per Roberto Cavalli con gli analisti di Mediobanca che tornano a definire “appealing” il settore del lusso in ottica M&A.

Acquisti anche su Azimut (+2,8%) e Unicredit (+2,6%) mentre in coda al listino ci sono Tod’s (-0,1%) ed Eni (-0,3%) che e’ stata tagliata a “neutral” da Ubs a causa della possibile debolezza degli utili nel primo trimestre.

Sul resto del listino balza Isagro (+26%) dopo il recente via libera Consob all’aumento di capitale da 29 milioni, seguita da Maire Tecnimont (+15%). Sul mercato valutario l’euro scende a 1,379 (1,381 a meta’ seduta) mentre il petrolio cede l’1,8% a 102,46 dollari al barile

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

I 5S al bivio della loro storia

Come i capponi di Renzo, che se le davano di santa ragione mentre era già pronta la loro pentola, nei Cinque Stelle si menano come fabbri incuranti del barbecue che li attende, gentilmente offerto dalle élites finanziarie del Paese con i loro camerieri di destra

Continua ¬Ľ
TV E MEDIA