Almeno per ora sarà Autostrade a gestire il nuovo ponte di Genova. De Micheli conferma: “Collaudo, consegna e gestione va al concessionario che in questa fase è Aspi”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“Sì, la lettera al sindaco Bucci l’ho firmata io. Ho inviato una lettera perché in una riunione aveva chiesto quali dovessero essere i percorsi prima dell’inaugurazione del ponte. Ho confermato la procedura di collaudo, la consegna e la gestione post inaugurazione che va al concessionario, che in questa fase è Aspi”. E’ quanto ha detto a Radio24 il il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Paola De Micheli, a proposito di chi sarà il gestore del nuovo pronte di Genova. “Questa vicenda – ha continuato l’esponente dell’esecutivo – è soggetta a un’ultima fase, dopo questo faticosissimo percorso sulla vicenda della revoca e degli inadempimenti delle manutenzioni. Comunque un concessionario ci sarà sempre, sicuramente nell’immediato futuro”.