Altra tegola sulla Regione Lombardia. La Guardia di Finanza acquisisce carte e atti sulla realizzazione dell’ospedale anti-Covid alla Fiera di Milano

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il Nucleo di polizia Economico Finanziaria della Guardia di finanza di Milano sta effettuando acquisizioni di carte del Fondo Fondazione Fiera Milano per la Lotta al Coronavirus in via Manin dove ha sede la Fondazione di Comunità di Milano Città, Sud Est, Sud Ovest e Adda Martesana nell’ambito dell’indagine della procura sulla realizzazione dell’ospedale anti-Covid nei padiglioni della stessa Fiera. L’inchiesta, al momento conoscitiva, è coordinata dal pm Cristiana Roveda e dall’aggiunto Maurizio Romanelli.

A fine maggio era stato il sindacato Cobas a presentare un esposto in procura chiedendo di fare accertamenti e valutare eventuali profili di responsabilità in merito alla costruzione dell’ospedale. Nella denuncia, firmata dal portavoce del sindacato Riccardo Germani, si segnalava che l’operazione della costruzione “presenta delle criticità già dal giorno successivo alla decisione di pubblicizzazione da parte di Regione Lombardia della Fondazione Fiera Milano per la lotta al Coronavirus”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Bongiorno conflitti d’interesse

Fosse per certi leghisti dovrebbe dimettersi pure Papa Francesco. Quindi che c’è da meravigliarsi se ieri si sono svegliati con la pretesa di cacciare dal governo la sottosegretaria Macina, coriacea esponente dei 5 Stelle passata per le armi senza bisogno di processo per lesa maestà

Continua »
TV E MEDIA