Altro attaccato di Der Spiegel all’Italia: “Si distrugge da sola e si trascina dietro l’Europa”. In copertina spaghetto a mo’ di cappio e sotto il titolo “Ciao Amore”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Uno spaghetto a mo’ di cappio e sotto il titolo “Ciao Amore”: questa la prima pagina del settimanale progressista tedesco Der Spiegel in edicola domani. “L’Italia si distrugge da sola e si trascina dietro l’Europa”, commenta la rivista. Ieri l’Economist aveva invece usato l’immagine di un gelato-bomba tricolore con le micce già accese e il titolo “Maneggiare con cura” per la sua prima pagina della versione europea.

“Populisti al potere”, scrive Der Spiegel nell’articolo dedicato al nuovo governo italiano. “A Roma, i populisti mettono in serio pericolo il progetto europeo con il loro linea anti-europea – è il commento del settimanale tedesco – spingono il loro Paese e l’Europa, dopo il dramma greco e la decisione sulla Brexit, nella prossima grande crisi”. Ma non solo. Tra i media tedeschi, anche il giornale economico Handelsblatt sceglie un’immagine significativa: lo stivale si stacca dal continente e il Sud affonda in mare. “Ciao, bella!”, è il titolo, e spiega poi “come l’Italia mette a rischio l’esistenza dell’euro”.

Abc rileva che il nuovo esecutivo italiano “è il primo governo completamente populista d’Europa. Sarà un test importante per l’Italia e per l’Europa”. Oltreoceano, il Wall Street Journal scrive di “un’amministrazione euroscettica al potere in Italia, la terza economia d’Europa”. Anche in Medio Oriente il termine è sempre lo stesso, con al Jazeera che si chiede se “i populisti metteranno l’Italia in rotta di collisione con l’Europa?”.