Altro che Parisi e Salvini. Berlusconi esce allo scoperto: “riconosco un solo leader. Il suo nome è Renzi”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Non c’è niente da fare: nessuno oggi è come Matteo Renzi. Fa specie, però, che a riconoscerlo sia Silvio Berlusconi. Il leader di Forza Italia, infatti, questa mattina, in un intervento a Rtl 102.5, è tornato sulla lotta interna al centrodestra sulla premiership. E pur precisando che voterà No al referendum, ha riconosciuto che l’unico leader oggi in Italia è solo lui, Matteo Renzi.

“Io spero che ci sia il mio erede – ha detto Berlusconi – Avevo puntato molto su qualcuno che è passato dall’altra parte. Si sono succeduti dei personaggi o che hanno deluso o non sono stati ben visti dagli altri. Nella politica di leader vero c’è solo Matteo Renzi”.

Dopo Radio Anch’io, insomma, Berlusconi lascia il segno anche con il suo intervento a Rtl 102.5, nuova tappa della sua campagna (esclusivamente mediatica) per radio e, dalla settimana prossima, tv. E parlando di Parisi, appena defenestrato, lancia un avvertimento a Salvini: “Per fare il leader serve il consenso di tutti. Il manager? Spero continui a collaborare con noi”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Adesso basta errori sul virus

Cantano vittoria come se avessero ottenuto chissà cosa, ma l’Italia che comincia a riaprire dal 26 aprile non è un successo delle destre. Con le solite balle a uso elettorale, Salvini & company da ieri stanno ingolfando i social per intestarsi il ritorno alla normalità

Continua »
TV E MEDIA