L’analisi costi-benefici sulla Tav è sempre più vicina. Ma si va verso lo stop. Fraccaro: “Stiamo valutando se queste grandi opere che costano miliardi siano effettivamente utili”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

L’analisi costi-benefici sulla Tav è sempre più vicina. Il Governo la attende e non dovrebbe mancare troppo. Ma, per ora, l’opinione del Movimento cinque stelle resta contraria. Il punto è stato fatto ieri dal ministro Riccardo Fraccaro. “In questi anni abbiamo visto che si facevano le grandi opere per spendere soldi e non perché fossero utili. Quindi stiamo valutando se queste grandi opere che costano miliardi siano effettivamente utili”, ha detto il ministro per i Rapporti con il Parlamento. In merito alle manifestazioni in favore della Tav, Fraccaro ha sottolineato che “il Governo ha il dovere di ascoltare tutti”. “Al momento – ha proseguito il ministro – l’analisi dei costi/benefici non è ancora pronta. Attualmente, la nostra contrarietà rimane”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La politica che ama il Medioevo

Va bene che la destra è conservatrice e quella italiana addirittura preistorica, ma quando ieri le cronache parlamentari narravano della Meloni che ha scritto a Salvini per accordarsi sui candidati alle amministrative non poteva che scapparci da ridere. Ma come: stanno sempre col telefonino in

Continua »
TV E MEDIA