La Camera chiede i danni a Bossi e Belsito. Dopo Palazzo Madama pure Montecitorio si costituisce parte civile nel processo a ex segretario ed ex tesoriere della Lega

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Dopo il Senato anche la Camera dei deputati si è costituita parte civile nel processo che vede alla sbarra Umberto Bossi e Francesco Belsito. All’epoca dei fatti erano rispettivamente segretario e tesoriere della Lega. Imputati nel processo ci sono anche i revisori dei conti dell’epoca del Carroccio. Viene contestata una truffa ai danni dello Stato di circa 40 milioni di euro per rimborsi elettorali percepiti ma non dovuti.