Anche la Procura va a caccia delle foto di Diletta Leotta. Si indaga sugli scatti rubati dal cellulare della giornalista e diffusi sul web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

La procura vuole vederci chiaro sulle foto rubate alla giornalista di Sky Sport Diletta Leotta. Scatti trafugati attraverso un’operazione di hackeraggio e diffuse su internet insieme a un video che la giornalista aveva salvato sul suo iPhone. Inutile dirlo che quelle foto e quel video in poche ore hanno fatto il giro del web. E non solo. Tanto da provocare la reazione della madrina della serie B di Sky Sport che decise di presentare una denuncia alla polizia postale. Il reato ipotizzato dai pm è accesso abusivo al sistema informatico, reato punito con una pena fino a tre anni.

L’ufficio stampa della giornalista all’epoca dei fatti sottolineava che alcune foto privatissime di anni fa della Leotta, insieme a evidenti fotomontaggi, erano state distribuite in rete da moltissime persone.  “Un fatto estremamente grave”, ha scritto in una nota l’ufficio stampa della giornalista come riporta oggi l’Ansa, “che ha subito una gravissima violazione della privacy”.