Anche la Ronzulli rivuole le Province

"Proponiamo l'elezione diretta dei presidenti di Provincia. È necessario recuperare un rapporto fiduciario tra elettore e rappresentante delle istituzioni".

“Ridare voce a milioni di elettori che a causa della Delrio si sono visti rimuovere il loro diritto a votare direttamente il loro presidente della Provincia e il Consiglio provinciale”. È quanto ha detto la presidente dei senatori di Forza Italia al Giornale, Licia Ronzulli, a proposito del Ddl sul ripristino delle Province.

Licia Ronzulli e Maurizio Gasparri

“Proponiamo l’elezione diretta dei presidenti di Provincia. È necessario recuperare un rapporto fiduciario tra elettore e rappresentante delle istituzioni”

“È necessario e fondamentale recuperare – spiega la Ronzulli – un rapporto fiduciario tra elettore e rappresentante delle istituzioni. E questo si può realizzare proprio quando i cittadini scelgono direttamente chi li può governare, perché gli amministratori poi dovranno rispondere a loro”.

“Noi proponiamo l’elezione diretta dei presidenti di provincia – ha aggiunto l’esponente azzurra -, senza il ballottaggio, nel caso il candidato superi il 40 per cento. Anzi, abbiamo previsto che questa norma sia estesa anche per tutti i comuni sopra i 15mila abitanti, sulla scia del modello siciliano, dove ha dimostrato di funzionare”.

La discussione generale del ddl su elezione diretta delle Province (presidenti e sindaci di città metropolitane, oltre ai relativi consigli), enti aboliti con la legge Delrio del 2014, sarà sul tavolo della Commissione Affari costituzionali del Senato.

A fine novembre il ministro per gli Affari regionali, Roberto Calderoli, aveva dichiarato che era “necessario ricreare il soggetto provincia, che debba essere eletto nel suo presidente e nel consiglio con una elezione diretta”.

Pubblicato il - Aggiornato il alle 17:01
Seguici su Facebook, Instagram e Telegram