Anche la Uil obbedisce alla Camusso

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

dalla Redazione

Arriva lo sciopero generale di Cgil e Uil il prossimo 12 dicembre. Alla fine anche la Uil si è accodata alla linea Camusso. Questo l’esito dell’incontro tra le sigle sindacali. Niente sciopero generale da parte della Cisl che conferma il solo “sciopero unitario” del pubblico impiego, che sarà deciso dalle categorie.
“Noi non abbiamo mai valutato di dichiarare lo sciopero generale”: così il leader della Cisl, Annamaria Furlan. “Confermiamo lo sciopero unitario del pubblico impiego, che sarà deciso dalle categorie”. Oggi pomeriggio, fa inoltre sapere, si riunirà l’esecutivo nazionale e lì “la Cisl deciderà le sue forme di mobilitazione”. Stoccata della Camusso al Governo: “Sui temi della legge di stabilità, del Jobs act” con la Uil “abbiamo registrato un importante convergenza e abbiamo convenuto di fare uno sciopero generale in una giornata con manifestazioni territoriali il 12 dicembre, avendo fatto verifiche sulla data”. E anche l’Ugl sembrerebbe voler aderire allo sciopero generale.