Ancora paura in Francia. Un militare aggredito nella metro di Parigi da un uomo con un coltello: ha urlato frasi che lodavano Allah

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

In Francia l’allerta terrorismo resta altissima. Intorno alle 6.30 di questa mattina, infatti, a Parigi un militare è stato aggredito da uomo con un coltello (poi arrestato), fortunatamente senza conseguenze.

A dare la notizia è stata la stessa polizia francese, spiegando che il soldato – appartenente a Sentinelle, l’operazione voluta dall’amministrazione di François Hollande dopo la serie di attentati islamisti – è stato aggredito alla stazione Chatelet.

Secondo la stampa francese, che ha citato fonti di polizia, mentre tentava di accoltellare il militare l’aggressore avrebbe urlato frasi che lodavano Allah. “Non sappiamo quali fossero le intenzioni dell’aggressore” ma “questo nuovo attacco legittima le nostre intenzioni, quelle di rendere meno prevedibile e meno individuabile il dispositivo militare”, ha spiegato la ministra della Difesa, Florence Parly, a Europe 1. Il riferimento è alla scelta delle autorità francesi, fatta trapelare giovedì, di ridispiegare sul territorio i 7mila militari impegnati nell’operazione.

Nel frattempo, la procura antiterrorismo è stata incaricata di seguire l’inchiesta sull’aggressione del militare. “Sin da questa mattina il presidente della Repubblica ha riunito gli specialisti mobilitati su questo tema per fare il punto della situazione – ha reso noto il portavoce del governo Christophe Castaner –. La procura antiterrorismo è stata subito coinvolta”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La politica che ama il Medioevo

Va bene che la destra è conservatrice e quella italiana addirittura preistorica, ma quando ieri le cronache parlamentari narravano della Meloni che ha scritto a Salvini per accordarsi sui candidati alle amministrative non poteva che scapparci da ridere. Ma come: stanno sempre col telefonino in

Continua »
TV E MEDIA