Anticorruzione, la rete a 5 Stelle boccia il provvedimento. L’80% degli attivisti pentastellati dice no al pacchetto di norme all’esame del Senato

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

La rete pentastellata dice no alla legge anticorruzione. Domani si terrà in aula al Senato la votazione finale (per il primo passaggio alle Camere) sul pacchetto di norme anticorruzione. Il blog di Grillo spiega che hanno votato 27mila 124 iscritti e l’80% ha indicato il voto negativo, che tale sarà nella giornata di domani in Senato. Perplessità espressa anche da qualche attivista per la scelta di propendere per il referendum online mentre erano ancora in corso le votazioni sugli emendamenti al ddl anticorruzione, in aula al Senato. “#anticorruzione. Bene l’80% di no della rete. Il M5S non vuole minimi correttivi. Serve daspo per politici corrotti e vero falso in bilancio”, commenta il deputato 5 stelle, Danilo Toninelli, su Twitter.