Apertura positiva per la Borsa di Milano (+0,2). Bene Tenaris e Terna. Soffrono le banche. Lo spread a quota 243 punti

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

La Borsa di Milano guadagna lo 0,2%, guidata dai titoli dell’energia. A Piazza Affari salgono Tenaris (+1,5%) e Terna (+1%). Acquisti anche su Saipem (+0,85%), Enel (+0,8%), Eni (+0,75%), Italgas (0,6%) e la multiutility Hera (+0,7%). Bene anche Stm (+1,2%), Poste (+0,9%) e Leonardo (+0,5%). Il comparto bancario continua ad essere penalizzato dallo spread tornato, in apertura, a quota 243 punti base: Unicredit (-1,3%), Banco Bpm (-1%), Ubi (-1,1%), Bper (-0,8%), Intesa (-0,5%), Mediobanca (-0,6%). Giù anche Mps (-1,7%). In flessione Prysmian (-0,8%).

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Per la sinistra dei Tafazzi non c’è cura

Inutile nascondersi dietro alibi o rimpianti: il vaccino per il Covid l’hanno trovato ma per l’autolesionismo della Sinistra non c’è cura. A destra, dove Salvini e Meloni non si parlano e Forza Italia ormai ha poco da dire, come al solito si presenteranno con candidati

Continua »
TV E MEDIA