Il Governo ottiene la fiducia alla Camera. Conte: “C’è un progetto politico preciso che mira a rendere il nostro Paese più moderno”

GIUSEPPE CONTE
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Il Governo ottiene la fiducia alla Camera con 321 sì, 259 no e 27 astenuti. Domani l’Esecutivo dovrà superare lo scoglio del Senato, dove la maggioranza è in bilico. Il premier interverrà a Palazzo Madama alle 9.30.

“Il mio appello è molto chiaro: c’è un progetto politico preciso che mira a rendere il nostro Paese più moderno, a completare tante riforme messe in cantiere, abbiamo bisogno di realizzare la transizione verde, di perseguire la transizione digitale, di affrontare tutte quelle diseguaglianze vecchie e nuove”. E’ quanto ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, in replica alla Camera dove è atteso in serata il voto di fiducia (leggi l’articolo).

“La forza di questo progetto – ha aggiunto – è lavorare in questa direzione. Non bisogna avere timori, ho rivolto un appello a tutte le forze politiche e ai singoli parlamentari.  Dalle scelte che ciascuno in questa ora grave deciderà di compiere dipende il futuro del Paese. Siamo chiamati a costruirlo insieme, è un appello trasparente, alla luce del sole, chiaro che propongo nella sede più istituzionale e rappresentativa del Parlamento”.